Monday, October 3, 2022

In che modo i linfonodi gonfi vengono collegati all’HIV?

Must Read

In che modo i linfonodi gonfi vengono collegati all’HIV?

HIV è un’infezione virale che colpisce il sistema immunitario. I linfonodi fanno parte di questo sistema e i linfonodi gonfi possono verificarsi nelle fasi iniziali o tardive dell’infezione.

Un linfonodo è gonfio se misura circa mezzo pollice di larghezza e la causa is usually an infection.

Swollen lymph nodes can be an early symptom of HIV, and they can also occur in the later stages due to an opportunistic infection.

Antiretroviral therapy is medication that può rallentare o fermare la progressione dell’HIV e mantenere il sistema immunitario abbastanza forte da combattere le infezioni. Ciò riduce o elimina eventuali complicazioni relative all’HIV e aiuta a garantire che la persona possa vivere una vita lunga e sana.

Questo articolo esamina il legame tra linfonodi gonfi e HIV, nonché trattamenti e prospettive per persone con la condizione.

linfonodi e HIV

Un linfonodo è una piccola massa di tessuto a forma di fagiolo. Questi nodi fanno parte del sistema linfatico, che aiuta le infezioni del corpo a combattere.

Ci sono circa 600 linfonodi in tutto il corpo. Alcuni sono nei tessuti profondi e altri sono in cluster vicino alla superficie della pelle.

Linfiedi gonfi sono un segno che il corpo sta combattendo un’infezione. Si sentono come grumi teneri e dolorosi, e una persona può notarli in:

  • Entrambi i lati del collo
  • sotto il mento
  • le ascelle
  • L’inguine
  • idealis

I linfonodi gonfi possono essere un sintomo precoce di un’infezione da HIV. Quando il corpo percepisce per la prima volta il virus e lo combatte, la persona può provare sintomi simili all’influenza o di ciò che i medici chiamano malattia di sieroconversione. La persona può anche essere in grado di sentire i linfonodi gonfi in tutte le aree sopra elencate.

I sintomi simili all’influenza di solito appaiono entro 2-4 settimane dall’esposizione al virus e durano per diversi giorni o settimane.

I sintomi specifici includono:

  • una febbre
  • un’eruzione cutanea
  • dolori muscolari
  • Suda da notte
  • Un mal di gola
  • Linfiedi gonfi nella gola, inguine o ascelle
  • piaghe o ulcere intorno alla bocca o genitali
  • La nausea, con o senza vomito

non tutti sperimentano questi tipi di sintomi. Se la persona non riceve un trattamento efficace, il danno continua fino a quando il sistema immunitario è troppo debole per combattere le infezioni.

Se il numero di cellule CD4 scende al di sotto di 200 cellule per millilitro cubico, una fase 3 di diagnosi di Doctor. Questa è la fase più avanzata.

Una persona con HIV in stadio 3 può sviluppare varie infezioni e malattie a causa di danni al sistema immunitario. Queste infezioni possono portare a linfonodi gonfi.

In alcune persone, i linfonodi gonfi o grandi sono tra i primi segni di un’infezione da HIV in stadio 3 e possono essere ampliati per più di 3 mesi.

Altri sintomi che possono indicare la fase 3 HIV includono:

  • una febbre
  • Focolai di herpes che causano piaghe gravi in ​​bocca o genitali
  • Una mancanza di energia
  • Rashes persistenti
  • Perdita di memoria a breve termine
  • Perdita di peso
  • Malattia infiammatoria pelvica che lo fa Non rispondere al trattamento

Fase 3 HIV potrebbe non svilupparsi per un decennio o più dopo l’infezione iniziale. Se una persona riceve un trattamento efficace, l’HIV probabilmente non passerà a questa fase.

Scopri di più sulle fasi e la sequenza temporale dell’HIV.

Quando contattare un medico

È impossibile diagnosticare l”HIV solo con i suoi sintomi. L”unico modo per essere sicuro implica test.

Chiunque voglia conoscere il proprio status o che potrebbe essere stato recentemente esposto al virus dovrebbe fare un test o contattare un operatore sanitario per consigli.

Scopri come essere testati negli Stati Uniti qui.

Gli operatori sanitari possono offrire farmaci preventivi chiamati profilassi post-esposizione o PEP. Se una persona lo prende entro 72 ore dal contatto con il virus, può impedire l”HIV.

Nel frattempo, chiunque abbia una linfa gonfia dovrebbe contattare un medico se si verifica una delle seguenti

  • I nodi stanno diventando più grandi.
  • Sono stati gonfiati per 2 settimane o più.
  • Si sentono difficili.
  • Non si muovono quando sono premuti.
  • Accompagnano la sudorazione notturna o una febbre molto alta e sono durati più di 3 o 4 giorni.
  • Non ci sono altri sintomi di malattia.
  • Per diagnosticare la causa dei linfonodi gonfi, un medico esegue un esame fisico e chiede sintomi e attività recenti.

    Possono anche inviare un campione di sangue o tessuto per il test. In alcuni casi, i medici estraggono un campione di fluido da uno dei nodi e lo testano per i batteri.

    Per informazioni e risorse più approfondite su HIV e AIDS, visitare il nostro hub dedicato.

    Altre cause di linfonodi gonfi

    Linfiedi gonfi possono derivare da una gamma di infezioni diverse dall’HIV, comprese quelle comuni:

    • Strep Throat
    • Infezioni auricolari
    • Infezioni dei denti

    Cause meno comuni includono la tubercolosi, la sifilide e la tossoplasmosi.

    I linfonodi gonfi possono anche risultato dal cancro, come la leucemia o il linfoma, che è il cancro delle cellule immunita può provocare linfonodi gonfi.

    Leggi di più su altre cause dei linfonodi gonfi qui. Corso d’azione, tenendo conto dell’età della persona, Med Storia ical, stato di salute attuale e quanto bene possono tollerare determinati medicinali.

    Se la causa sottostante dei linfonodi gonfi è HIV, una persona può prendere una terapia antiretrovirale per gestire l’infezione.

    gli antiretrovirali non curano l’HIV. Invece, riducono la quantità di HIV nel corpo, chiamata "carico virale" a livelli molto bassi. L’obiettivo di questo trattamento è rendere il carico virale non rilevabile. Ciò significa che la persona ha meno di 200 copie del virus per millilitro di sangue.

    Una volta che il farmaco raggiunge questo, il virus non può influenzare la salute generale della persona e non può trasmettere ad altri. Alcuni si riferiscono a questo come "non trasmittabile equivale non rilevabile" o "u = u".

    Anche quando il carico virale non è rilevabile, l’HIV rimane nel corpo, quindi è fondamentale continuare a prendere il farmaco e avere livelli testato regolarmente.

    Outlook

    In passato, l’HIV spesso portava a complicazioni potenzialmente letali. Tuttavia, se una persona ha accesso ai trattamenti attuali, la loro aspettativa di vita è ora paragonabile a quella di una persona senza HIV.

    L’assunzione di farmaci antiretrovirali come prescritto può ridurre il virus a livelli non rilevabili. Quando ciò accade, il virus non può più danneggiare il sistema immunitario o trasmettere ad altri.

    Leggi questo articolo in spagnolo.

    • HIV e AIDS
    • Malattie infettive/batteri/virus
    • Cure primarie
    • Salute sessuale/STDS

    Contents

    - Advertisement -spot_img
    - Advertisement -spot_img
    Latest News

    Ggbet Download On Android by pippard Freebet 10000 Ggbet For Ios

    The administration gives users 600 kopecks for each friend they refer. Under the terms of the referral program, which...
    - Advertisement -spot_img

    More Articles Like This

    - Advertisement -spot_img